Diario del sottosuolo - Home Page

Registrazione  
martedì 13 novembre 2018
INDICE ARTICOLI   Riduci

Articoli ordinati per ultimo inserito
Premere qui sotto per estendere la tendina


Cliccando sul Titolo di ogni articolo lo si potrà visualizzare singolarmente: in fondo ad essi sarà presente il pulsante Stampa che aprirà l'articolo in una nuova finestra pronto per essere stampato.

Archivio Blog Mensile Riduci

REGISTRATI E ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!


Riduci Diario del Sottosuolo

Portale dedicato a tutti i cercatori che necessitano di un pò di materiale per formarsi e nutrirsi... una specie di compendio di ricerca personale condiviso

Questo è il luogo in cui prorompe la voce di un’anima assetata di verità che vive la propria affannosa ricerca nel “sottosuolo” di se stessa, scavando attraverso l’enigma dell’esistenza, l’infinito della conoscenza, l’irraggiungibile bellezza dell’arte e i tortuosi meandri della società, con la brama di riportare alla luce autentici tesori depositari di verità dimenticate. Riflessioni, intuizioni, confessioni dal profondo rimaste inespresse ...

Da Stefano Andreoli - Diario del sottosuolo il 18/03/2012

(IX) Frammenti di psicologia

 

Spesso ci si avvicina alla psicologia convinti che in essa siano racchiusi quei segreti e misteri che avvolgo la mente umana, con l’aspettativa di svelarne trucchi e verità come dei bravi prestigiatori. Oppure ci si rivolge all’analista vedendo in questa figura una specie di santone o oracolo capace di leggerci dentro come con quelle pile di libri ordinate e perfettamente pulite sulla sua libreria (ma forse mai letti), e in grado di risolvere ogni nostro problema con qualche  fantomatica abilità. Ahimè, purtroppo la realtà è tutt’altra da come l’avevamo immaginata. Anche la psicologia infatti, come le altre scienze (sebbene tra tutte sia quella più eclettica ed elastica), non è immune da una visione che troppo spesso, per la sua enorme parzialità, scade nel comodo e gelido letto di Damaste dello scientismo, quando non si adorna di teorie astruse o non produce quintali d’aria fritta, astratta come un quadro di Kandinsky.

Eppure, malgrado la sua giovine età, oramai questa scienza ne ha viste di tutti i colori durante il suo travagliato sviluppo, e bisogna riconoscere che oggi di strada ne ha fatta davvero tanta, a cominciare con il caro Freud e il suo rivoluzionante “L’interpretazione del mondo dei sogni” all’alba del ‘900, fino ad arrivare alle minuziose analisi moderne dei processi mentali e neuropsichici delle scienze cognitive. Per quello che finora ho potuto indagare, un plauso particolare lo rivolgo ad una delle tante branche frammentate della psicologia, ovvero la psicologia sociale, che meglio ha cercato di di-mostrare le origini del comportamento umano, le influenze sociali ad esso connesse e i processi primari che sottendono la formazione di opinioni e azioni. Forse perché in tutto ciò sembra emergere costante un concetto di fondo mica da poco: la consapevolezza. Un tipo di consapevolezza - e quindi di libertà? - che invita a scalfire la scorza superficiale del mondo per penetrarlo in profondità, che stimola continuamente un senso critico fondato sul dubbio e sulla riflessione, che può servire per liberarsi da manipolazioni ed inganni, e ridurre la tendenza verso quel pericoloso cieco conformismo che troppo spesso appiattisce la coscienza. Ecco che allora si toccano inevitabilmente temi come la costruzione dei significati da parte delle persone, la percezione degli altri e dei gruppi, l’enorme potere delle aspettative, la pregnanza del concetto del sé, gli innumerevoli errori di giudizio (i bias) che inconsapevolmente commettiamo quotidianamente, le cause di certi atteggiamenti e comportamenti, e infine l’inimmaginabile influenza che gli altri, il ruolo assunto e l’autorità possono esercitare su quello che si reputa essere l’intaccabile sé.

A voi questi appunti frammentati (per non dire saggio breve), arricchiti con i video dei curiosi esperimenti svolti ed estratti da qualche buon libro che ogni tanto qualche buon professore si prende la briga di trattare. Perciò buona lettura, con quel vezzoso godimento ricordatoci da Voltaire:

“Nessuno è più felice di un filosofo che legge nel gran libro che Dio ci ha messo sotto gli occhi. Le verità scoperte sono sue: egli nutre ed innalza la sua anima, vive tranquillo; non teme nulla dagli uomini e la sua tenera sposa non gli vuole tagliare il naso.”

SCARICA SAGGIO

NEWS!   Riduci
Progetti! - domenica 11 settembre 2011

Aggiornata la sezione PROGETTI!

con nuove iniziative inserite...

 maggiori informazioni ...

RISORSE! - domenica 11 settembre 2011

Aggiornata la sezione RISORSE!

Con nuovi spunti inseriti

 maggiori informazioni ...

PERLE! - mercoledì 25 agosto 2010

Aggiornata la sezione Perle...!

con nuove fonti inserite...

 maggiori informazioni ...

TESTIMONIANZE! - mercoledì 18 agosto 2010

Aggiornata la sezione Testimonianze...!

con l'intervista di Marisol, la pittrice e Sebastiano...

 maggiori informazioni ...

NEWSLETTER! - lunedì 12 ottobre 2009
 
Registrandoti (ovviamente è gratis) e iscrivendoti al servizio (da Gestione Servizi) riceverai una notifica ogniqualvolta sarà pubblicato un articolo sul blog.