Dalla classica...
Preludi, Notturni e Mazurke di F.Chopin

Penso siano i pezzi che durante il corso della vita abbia ascoltato di più. Ogni nota di pianoforte sembra far scendere dentro se stessi e sentire con mano la malinconia e la nostalgia più pura.  Il meglio a parer mio del poetico pianista polacco.

Consigliata l'interpretazione di M.PolliniA.Rubinstein

 

"Il clavicembalo ben temperato", le "Variazioni Goldberg", le Suites e le Sonate per piano e viola di J.S.Bach

Nulla forse mai eguaglierà la musica di Bach, non oso commentare se non con divino e sublime.

Consigliata l'interpretazione di G.Gould e F.Gulda

 
Le sonate per piano e violino di L. van Beethoven

L'inquietudine titanica del vecchio immortale B. si sente più viva che mai in questi fraseggi meravigliosi ove all'imponente pianoforte da "sonata" si aggiunge il melanconico violino.

Consigliata l'interpretazione di M.Argerich e Kremer

 
I Concerti di S.Rachmaninov

Meravigliosi tutti e 4,  maestosi e lirici allo stesso tempo (indescrivibile poi il No.2 e 3)...

Consigliata l'interpretazione di L.Berman e M.Argerich

 

Partiture per piano e violoncello di Brahms e Grieg interpretati da S.Richter e M. Rostropovich

Partiture per piano e violoncello di Schubert e Schumann interpretati da M.Argerich e M.Maisky
"I 24 Capricci" di N.Paganini interpretati da S.Accardo
La musica per archi (quartetti, ecc) di F.Schubert
Il "Requiem" di Mozart  interpretato da C.Abbado
I grandi pezzi lirici interpretati da M.Callas
...
 
...al jazz...
Bill Evans & O.Peterson
Miles Davis
Luis Armstrong & Ella Fitzgerald
Duke Ellington
Monk
Art Tatum
Chet Baker & G.Mulligan
J.Coltrane
...
 
... gli immortali
F. De Andrè
G.Gaber
F.Guccini
 
... e da buon modenese non posso che consigliarvi un gruppo vitale, poliedrico e vibrante come i Modena City Ramblers!